Posts tagged "Unione Sovietica"
La scacchiera di fuoco

La scacchiera di fuoco

A non più di 5-6 anni da quando me l’hanno chiesto, ho completato questo raccontino di cui Titti mi aveva dato solo il titolo e la preghiera di pensarci su. Beh, ho i miei tempi… Attraverso le tapparelle semichiuse, lamelle di sole penetrano la polvere della stanza, tagliando la penombra in segmenti ruvidi. “Non c’è...
Arcipelago Gulag

Arcipelago Gulag

Sto leggendo il libro di Solgenitzin. Sì, solo oggi, perché so che è noiosissimo e d’altra parte sono stato bocciato più volte al patentino di intellettuale. Ammettiamo pure che il barbuto Alexander non fosse del tutto obiettivo, come probabilmente non lo sarebbe un reduce dai lager nazisti. Però quello che in ogni caso emerge, documentato...
I Russi

I Russi

Forse stupisce qualcuno che la Russia abbia occupato la Crimea. Me, no. I russi hanno una visione particolare di sé stessi rispetto al resto del mondo: lo sciovinismo francese impallidisce rispetto alla concezione russocentrica del più grande Paese del mondo. Per i russi, il resto del mondo è un incidente, un’integrazione rispetto all’unica realtà significativa...
Nota finale a L'Altalena

Nota finale a L’Altalena

Nota finale Nel racconto ho messo un bel po’ di cose che mi stanno a cuore, e altre delle quali serbo un piacevole ricordo. La cornice russo-asiatica non è casuale: per me niente è più affascinante della Russia o – meglio ancora – dell’ex URSS. Non si tratta di un sub-continente, ma di un intero...
L'Altalena (cap.10 -2)

L’Altalena (cap.10 -2)

Sarei morto, lo sapevo. Le istruzioni dicono di tenere saldamente la tigre per la coda, se l’hai presa. Ma non dicono cosa fare quando alla tigre ci stai sopra. Io ero sopra qualcosa di più pericoloso, che aveva capito che la stavo sfidando. Se io avevo la mia adrenalina, l’Altalena aveva qualcosa che forse stava...
L'Altalena (cap.10 "Altri orizzonti" -1)

L’Altalena (cap.10 “Altri orizzonti” -1)

Cap. 10 – Altri orizzonti Velikie Kacheli stava davanti a me, poi fu sopra e intorno. Emanava imperturbabilità e potenza. Quel che un attimo prima sembrava ovvio e scontato, sotto il traliccio appariva molto meno inevitabile: io sapevo cose che probabilmente l’Altalena non aveva mai dovuto affrontare, ma chissà quante ne sapeva lei, di cui...
L'Altalena (cap.9 -2)

L’Altalena (cap.9 -2)

L’imperatore delle galassie continuava a piangere negli occhiali, e la cosa si stava facendo scomoda. Per di più, adesso che l’Altalena rispondeva a modo suo, mi era difficile controllare con sicurezza la mia stessa inerzia. Ci doveva senz’altro essere una relazione matematica precisa tra la mia spinta e il contributo autonomo dell’Altalena, e se a...
L'Altalena (cap.9 "Termodinamica" -1)

L’Altalena (cap.9 “Termodinamica” -1)

Cap. 9 – Termodinamica Una particolare velocità…quale? Per il problema religioso non mi interessava saperlo, per quello fisico sì: il tempo del Mondo mi lasciava quasi indifferente, la supposta violazione dei principi della termodinamica molto (ma proprio molto) meno. Però c’era un sistema per scoprire le carte di entrambi gli enigmi: accelerare. Provando quante più...
L'Altalena (cap.8 "Altalene" -1)

L’Altalena (cap.8 “Altalene” -1)

Cap. 8 – Altalene Quando mi svegliai era mattina presto. Aprii gli occhi di botto, per controllare immediatamente ciò che non avevo potuto controllare mentre dormivo. L’Altalena era ancora lì, alla stessa distanza cui l’avevo lasciata sotto i raggi della luna: sembrava proprio non si fosse mossa. Buon segno. Mi alzai, per sgranchirmi e per...
L'Altalena (cap.7 -2)

L’Altalena (cap.7 -2)

Provai ad alzarmi. [“…Energeticheskie ismenenia v dvoistvennom prostranstve…” (“…Le variazioni di energia nello spazio duale…”)]. Mi sforzai di alzarmi. […«Poi, naturalmente, c’è la grande altalena» – disse il giornalista…]. Dovevo alzarmi. […«Ho trovato uno che conosceva Akundjanov…»]. Riuscii ad alzarmi. […«Caro dottore, le confesso subito il mio imbarazzo…»]. Provai barcollando a incamminarmi verso la struttura,...
L'Altalena (cap. 7 "Pozzi di petrolio" -1)

L’Altalena (cap. 7 “Pozzi di petrolio” -1)

Cap. 7 – Pozzi di petrolio Quella notte sognai venti e tempeste, ma mi riposai lo stesso. Ne avevo così bisogno, che a svegliarmi fu il telefono. Erano le dieci del mattino, le quattro di notte in Inghilterra. Larson era preoccupato, ma lo tranquillizzai subito: stavo bene, ed ero tutto intero. Visto che mi trovavo...
L'Altalena (cap.6 -4)

L’Altalena (cap.6 -4)

Vidi così arrivare improvvisamente a tutta forza i grossi sassi – o piccoli massi – che colpirono quasi contemporaneamente il parabrezza. Da un istante all’altro risultai iscritto al club più numeroso dell’ex URSS: quello dei proprietari di parabrezza crepati, stile “vetrina del gioielliere dopo rapina con la mazza”. In realtà c’era poco da scherzare: il...
Privacy Policy