Posts tagged "sogno"
Nord

Nord

Ho una lunga lista di sogni ricorrenti: la serie delle case, quella delle donne, Praga, Roma, Trieste, le discese sugli sci. L’altro giorno ho rifatto il sogno del Nord. Era solo la seconda volta. Esistono dei Regni, su al Nord, che al loro estremo meridionale iniziano dalle parti della Finlandia. Sono regni slavi, o asiatici....
Immagini

Immagini

In certe immagini c’è qualcosa che mi risuona molto profondamente, basato su ricordi di cui non trovo l’origine. Ho provato ad analizzare, e c’è qualche elemento comune. Si tratta quasi sempre di architetture. L’architettura al tempo stesso è forte e debole. Forte, perché è un’affermazione di volontà. Debole, perché spesso la sua ybris viene spazzata...
Binario 5

Binario 5

Da Vicenza, per andare a Roma prendevo il treno della notte, un Venezia-Roma Termini che passava per Padova all’1:10. In due anni sarò sceso non meno di 20 volte, per la fidanzata o gli esami all’università. Un paio di volte mi portò a Padova un mio maresciallo che abitava in provincia, per tutte le altre...
End

End

Mi sono vestito come pensavo volessi tu, per non spaventarti. Ho tirato fuori un sorriso che non è il mio, per non spaventarti. Ho parlato con un tono che non mi appartiene, per non spaventarti. Non ti sei spaventata per colpa mia: eri terrorizzata già da prima. Bob Dylan canta: “When you ain’t got nothing,...
Momenti

Momenti

Conosco quest’espressione. È di quando si chiede silenzio all’esterno, perché dentro abbiamo già fatto silenzio, per ascoltare meglio il reattore nucleare che ci ha portati lì. Poi, poiché siamo comunque esseri sociali e c’è una passerella da attraversare, per una volta sintonizziamoci volentieri con la canzonaccia romana “Fatece largo che passamo noi”. Prego, tesoro mio:...
A volte ritornano (omaggio a Gaio Fratini)

A volte ritornano (omaggio a Gaio Fratini)

L’avevo scritta su un murales (ma ci va, la esse, se è uno solo?) a casa mia. Poi la casa è cambiata e l’ho persa. Come si fa, a perdere una roba del genere? Si fa, si fa. Machissenefrega – direte voi. Giusto. Machissenefrega lo dico pure io. L’importante è averla ritrovata. Questo, grazie alla...
Sugar Man

Sugar Man

Ieri hanno trasmesso questo film-documentario, Sugar Man. Non mancava un solo riferimento epico. Lui, che viene scoperto giovane dai due produttori in un nebbioso – per la nebbia del fiume e il fumo – baretto di Detroit mentre suona dando le spalle al pubblico (1969). I due illuminati produttori che gli fanno fare due album...
Getting crazy on the waltzers

Getting crazy on the waltzers

Cari Amici vicini e lontani, voi – la cui vita ha assunto nuovo significato da quando leggete il mio Blog – vi starete chiedendo ‘ndo cazzo so’ finiti i miei post. Ebbene, sappiate che ho preso in corsa il treno che non passa più. Quindi ho meno tempo e molte cose nuove, di tutti i...
Nota finale a L'Altalena

Nota finale a L’Altalena

Nota finale Nel racconto ho messo un bel po’ di cose che mi stanno a cuore, e altre delle quali serbo un piacevole ricordo. La cornice russo-asiatica non è casuale: per me niente è più affascinante della Russia o – meglio ancora – dell’ex URSS. Non si tratta di un sub-continente, ma di un intero...
L'Altalena (cap.10 -2)

L’Altalena (cap.10 -2)

Sarei morto, lo sapevo. Le istruzioni dicono di tenere saldamente la tigre per la coda, se l’hai presa. Ma non dicono cosa fare quando alla tigre ci stai sopra. Io ero sopra qualcosa di più pericoloso, che aveva capito che la stavo sfidando. Se io avevo la mia adrenalina, l’Altalena aveva qualcosa che forse stava...
L'Altalena (cap.10 "Altri orizzonti" -1)

L’Altalena (cap.10 “Altri orizzonti” -1)

Cap. 10 – Altri orizzonti Velikie Kacheli stava davanti a me, poi fu sopra e intorno. Emanava imperturbabilità e potenza. Quel che un attimo prima sembrava ovvio e scontato, sotto il traliccio appariva molto meno inevitabile: io sapevo cose che probabilmente l’Altalena non aveva mai dovuto affrontare, ma chissà quante ne sapeva lei, di cui...
L'Altalena (cap.9 -2)

L’Altalena (cap.9 -2)

L’imperatore delle galassie continuava a piangere negli occhiali, e la cosa si stava facendo scomoda. Per di più, adesso che l’Altalena rispondeva a modo suo, mi era difficile controllare con sicurezza la mia stessa inerzia. Ci doveva senz’altro essere una relazione matematica precisa tra la mia spinta e il contributo autonomo dell’Altalena, e se a...
Privacy Policy