Posts tagged "bellezza"
Il Barocco in musica

Il Barocco in musica

L’architettura barocca non mi è mai piaciuta, preferendo di gran lunga l’essenzialità del gotico. Ma per quanto riguarda la musica, il “mio” periodo è senz’altro il ‘700. Per qualche motivo trovo che la sensibilità, l’orecchio del XVIII secolo siano molto più moderni e vicini a noi (o magari solo a me) di quanto accadde prima...
Sul Gleno

Sul Gleno

La Val Camonica è buia e i locali dicono (beh, almeno una) che vi si parli un dialetto orchesco, tant’è che non serve la simultanea quando i sindaci locali conferiscono con gli emissari di Mordor. Del resto dal Paleolitico dopo l’ultima glaciazione qui vivevano i Camuni, quelli delle 300.000 iscrizioni rupestri sulle rocce e nelle...
Kramnik disse...

Kramnik disse…

Trovo questo twitter spettacolare, degno del post Botvinnik disse… E’ del MI Kostantin Kavutskiy, un giovane (1992) che gioca negli USA. Riassume mirabilmente l’atteggiamento di 4 scacchisti famosi: Caruana, Nakamura, Giri e Kramnik. Kramnik è un ex campione del mondo (quello che ha battuto Kasparov), nonché un “nonnetto” (ha 42 anni), che al momento sta...
Solvay 1927

Solvay 1927

Una delle foto più impressionanti e suggestive che abbia mai visto è il ritratto di gruppo della Conferenza di Solvay del 1927. Quell’anno l’argomento era “elettroni e fotoni”. L’elettrone era stato identificato nel 1897 (Thomson), il fotone nel 1905 (da Einstein), ma il nome era recentissimo (1926). Nel frattempo, erano successe diverse cose: la radioattività...
Un’altra storia di canzoni

Un’altra storia di canzoni

Doveva essere il 1984 o ‘85 quando comprai un grosso Grundig Satellit con le casse staccabili, roba da 7-8 kg. Mi serviva per registrare dalla radio, mentre difendevo i sacri confini patrii. In uno, due anni registrai un sacco di roba, spesso con le voci dei disk jockey che interrompevano il brano e altrettanto spesso...
Layla

Layla

Dove trovo la musica? Non ascolto la radio, quindi spesso nei film. Stavo guardando Ray Donovan (st. IV ep. 10), con il sorprendente Liev Schreiber (regista di Ogni cosa è illuminata, dal romanzo di Jonathan Safran Foer), quando la moglie se ne esce con “dopo aver fatto l’amore c’era Layla per radio, ed Eric Clapton...
Mimetismi

Mimetismi

Mi piacciono alcuni oggetti che sembrano una cosa e invece sono un’altra. O, meglio, hanno la stessa natura di quel che sembrano, ma su scala diversa. Mi ricordo la Jetta, una Volskwagen che somigliava alla Fiat Duna, ma nella versione spinta faceva 235 km/h. Oppure un finale di potenza Harman-Kardon, uguale uguale al mio RCF...
Palle spaziali

Palle spaziali

Ho trovato sul web questo bellissimo modellino dei pianeti del SS, in scala. Ci sono anche i principali satelliti naturali di ciascun pianeta (le lune, insomma). Che ci crediate o no, Giove in volume potrebbe contenere tutti gli altri pianeti comprese le lune (in massa non lo so). Molto più difficile è trovare un modellino...
I cannoni di Lavarone

I cannoni di Lavarone

Hai 11-12-13 anni. C’è un solo momento in tutto l’anno in cui puoi provare a dimostrare qualcosa a chi conosci. Non sono le vacanze estive, quando un mondo si è appena sfaldato, vaporizzato, e ti puoi al massimo preparare per il momento in cui si riconsoliderà (ma di solito hai altro cui pensare). È invece...
George Michael

George Michael

È morto George Michael e non fosse che è morto e non è colpa sua un bel chissenefrega ci starebbe bene. Michael era un simbolo degli anni ’80, stile Milano da bere e pettinature che sfidavano l’Avanguardia Futurista, senza i contenuti di questa. “Cosa resterà / di questi anni ’80?” cantava il vate Raf (e...
Closing Time

Closing Time

In questo 2016 di partenze importanti, trovo quasi giusto anche se profondamente sbagliato che ci abbia salutato anche Leonard Cohen. Dicono fosse quello di Suzanne e Halleluja. Può darsi. Effettivamente avevo comprato la prima in Songs of Leonard Cohen, ma mi appallava alquanto (meglio, molto meglio So Long, Marianne). Avevo 16 anni, e il disconegoziante...
Le ragazze de L’Aquila hanno le gambe lunghe

Le ragazze de L’Aquila hanno le gambe lunghe

Sono stato a L’Aquila per guardarmi in giro e scoprire cosa c’è di vero in quel che dicono i giornali. L’Aquila non è Città del Messico, per cui capirne la topografia è semplice: c’è una città bassa, piuttosto orribile, con unico polo l’università. C’è una città a mezza collina, alquanto anonima. Poi c’è il centro...
Privacy Policy