Il Bowie che non t'aspetti

Il Bowie che non t’aspetti

I documentari sui cantanti più celebri e celebrati di solito sono impostati su tre step: 1) il Nostro, forte di una volontà incrollabile e della grande fiducia sulla validità del proprio messaggio artistico, combatte contro il Nemico per vedere riconosciuto il proprio universale valore; 2) ci riesce; 3) divenuto icona...
Alchimie

Alchimie

Fino a pochi anni fa snobbavo l’alchimia, relegandola a cartone animato (Merlino ne La spada nella roccia Disney) o a fissazione di qualche pseudo-esoterista un po’ tocco. Poi ho parlato con un’alchimista, o meglio appassionata della materia, che mi ha spiegato come la ricerca non sia solo in direzione del...
Sul Gleno

Sul Gleno

La Val Camonica è buia e i locali dicono (beh, almeno una) che vi si parli un dialetto orchesco, tant’è che non serve la simultanea quando i sindaci locali conferiscono con gli emissari di Mordor. Del resto dal Paleolitico dopo l’ultima glaciazione qui vivevano i Camuni, quelli delle 300.000 iscrizioni...
Notarelle sui Mondiali

Notarelle sui Mondiali

La Germania è fuori e sarebbe stato scandaloso il contrario. Hanno giocato (perché, hanno giocato?) di merda. Così il livello tecnico del Mondiale diminuisce e bla bla, ma al fischio finale ero contento e mi son chiesto se dipendesse solo dal campo. No, la Germania mi sta sul cazzo in...
End

End

Mi sono vestito come pensavo volessi tu, per non spaventarti. Ho tirato fuori un sorriso che non è il mio, per non spaventarti. Ho parlato con un tono che non mi appartiene, per non spaventarti. Non ti sei spaventata per colpa mia: eri terrorizzata già da prima. Bob Dylan canta:...
G3

G3

Era una di quelle “cose da fare prima di morire“, come passeggiare per Copacabana o visitare i fiordi. Così l’ho fatta, contento di aver coinvolto anche mio figlio. Seconda fila, al centro: posto da ricchi. L’auditorium pieno ma non pienissimo, complici i prezzi e soprattutto il lunedì di pasquetta (un’altra...
Latest entries
Tre passi nel delirio: “Spotted Sapienza”

Tre passi nel delirio: “Spotted Sapienza”

Si stanno chiudendo gli oblò, comincia a fare buio… Quarant’anni fa, se ti piaceva una tipa ed eri coraggioso, sicuro o pennellone, andavi da lei e provavi a parlarle. Oggi non si fa più. A 20 anni, al massimo della forma fisica, potenza sessuale e picco ormonale, se ti piace una tipa fai così: La...
Undressed

Undressed

Su TV8 ogni sera fino a tardi vanno le repliche di Undressed, un uomo e una donna (raramente due uomini – che comunque non riuscirei a guardare per un senso di repulsione fisica – o due donne – che invece riesco a guardare benissimo 😀 ) che si ficcano in mutande in un letto per...
Palle spaziali

Palle spaziali

Ho trovato sul web questo bellissimo modellino dei pianeti del SS, in scala. Ci sono anche i principali satelliti naturali di ciascun pianeta (le lune, insomma). Che ci crediate o no, Giove in volume potrebbe contenere tutti gli altri pianeti comprese le lune (in massa non lo so). Molto più difficile è trovare un modellino...
Lavarone (Addenda)

Lavarone (Addenda)

Lavarone era molto, molto più di quanto ho già detto, ed è questo di più a spiegarne la memoria e il significato. Ora, non so bene se la cosa riguardasse – e riguardi – soltanto me, ma non credo (indagherò). Quel che è certo è che quella settimana catalizzava tutto ciò che ciascuno era, a...
I cannoni di Lavarone

I cannoni di Lavarone

Hai 11-12-13 anni. C’è un solo momento in tutto l’anno in cui puoi provare a dimostrare qualcosa a chi conosci. Non sono le vacanze estive, quando un mondo si è appena sfaldato, vaporizzato, e ti puoi al massimo preparare per il momento in cui si riconsoliderà (ma di solito hai altro cui pensare). È invece...
Oikìa, Agorà, Ekklèsia

Oikìa, Agorà, Ekklèsia

Cominciamo male. E’ morto oggi Bauman, “zio” Zygmunt. Non mi viene in mente nessuno che abbia ispirato, influenzato e indirizzato il mio pensiero quanto lui. Leggere un suo libro era come se qualcuno ti entrasse in testa e spalancasse vecchie porte chiuse, dai cardini arrugginiti, con gentilezza ma inesorabile decisione. Poche pagine, e il cervello...
George Michael

George Michael

È morto George Michael e non fosse che è morto e non è colpa sua un bel chissenefrega ci starebbe bene. Michael era un simbolo degli anni ’80, stile Milano da bere e pettinature che sfidavano l’Avanguardia Futurista, senza i contenuti di questa. “Cosa resterà / di questi anni ’80?” cantava il vate Raf (e...
Per una nuova politica

Per una nuova politica

Evidenze Il voto referendario, nel numero di votanti e nelle sue espressioni, segnala alcuni fenomeni. Dopo anni di disinteresse per la politica, i cittadini mostrano un nuovo interesse, motivato per lo più da gravi e urgenti problemi a livello individuale (focalizzati sull’occupazione e il potere di acquisto) piuttosto che da ragioni di ideologia. L’incapacità della...
Il miglior alleato del NO: Pinocchio

Il miglior alleato del NO: Pinocchio

Non ho molta fiducia nelle capacità di capire della gente. La gente capisce di pancia, e di pancia vota. Sono accorsi alle urne come cavallette, quasi gli fosse andata a fuoco la casa. I SI sono stati quelli di chi aveva qualcosa da perdere (leggi: amici degli amici), dei fessi che credevano che pinocchio non...
Marcello

Marcello

A seguire Politica economica II eravamo in 12. Poi saremmo rimasti in ancor meno, ma quello era il numero alle prime lezioni. Si presentò questo professore bassotto, un po’ sovrappeso, certo non bellissimo, e cominciò a fare su e giù davanti alla cattedra (non ricordo di averlo mai visto seduto). Aveva una voce monotona che...
Figure di haka

Figure di haka

Sto cominciando a rompermi i coglioni. Se per caso c’è ancora qualcuno che non lo saprebbe, l’haka è quella danza tribale maori etc. etc. Bella cosa, molto suggestiva, adottata dagli All Blacks. Prima piccola critica: è una danza maori… perché la danzano anche quegli All Blacks che maori non sono? Sottigliezze, direte voi. Io sono...
Closing Time

Closing Time

In questo 2016 di partenze importanti, trovo quasi giusto anche se profondamente sbagliato che ci abbia salutato anche Leonard Cohen. Dicono fosse quello di Suzanne e Halleluja. Può darsi. Effettivamente avevo comprato la prima in Songs of Leonard Cohen, ma mi appallava alquanto (meglio, molto meglio So Long, Marianne). Avevo 16 anni, e il disconegoziante...
Privacy Policy