Monthly archive December, 2011
Lyonel Feininger (1)

Lyonel Feininger (1)

                            Un pomeriggio di agosto del 1982, dopo aver girato tutto il giorno per Washington con zaino in spalla e sacco a pelo sotto il braccio (non avevo ancora capito l’utilità e l’uso dei locker nelle stazioni Greyhound), prima di tornare alla...
Sredni Vashtar

Sredni Vashtar

 Esistono nomi che restano nella memoria e altri che diventano parte della personalità. Sredni Vashtar fa tanto parte della mia esperienza e del mio immaginario che non mi stupirei di esalare l’ultimo respiro con quelle sillabe in bocca. Sredni Vashtar è un racconto di “Saki” Munro, scritto agli inizi del secolo scorso. Sia nella versione...

Il Signor Sa-tutto

Mi è tornato in mente questo piccolo capolavoro del 1973. La prima volta che l’ho sentito, non potevo credere alle mie orecchie (più o meno come Stevland Morris non poteva credere ai suoi occhi, ha ha ha!). Anni dopo ho comprato l’lp, solo per questa canzone.   He’s a man / With a plan Got...
Quel coglione di Kim Jong Il e i binocoli

Quel coglione di Kim Jong Il e i binocoli

E’ morto KJI, e chi se ne frega. Un coglione d’oro, trascurabile per tutto tranne che per aver affamato il suo popolo (ci sono drammatici documentari sui bambini denutriti della Corea del Nord). Chiaro che all’establishment militare coreano non potesse che far molto comodo avere un simile idiota come “caro leader”. Di questo deficiente cosmico...

Preparatevi al disastro

Siamo alle soglie del disastro economico. Si guardano bene dal dircelo: i gionali sono pieni dell’aborto di Belen, le crisi del grande fratello, l’Inter che non riesce a decollare. Al massimo, due paroline sullo spread e la borsa di milazzo, come se fosse una corsa di cavalli da seguire al fotofinish. Non è così. Ci...
Mary & Max

Mary & Max

  Un film di animazione (plastilina) delizioso, più adatto agli adulti che ai ragazzi (i bambini lasciamoli proprio fuori). É la storia di una bambina (poi donna) australiana, bruttina e solitaria, amica di penna del newyorkese Max, uomo di mezza età affetto dalla sindrome di Asperger. La storia, pur seguendo un’evoluzione temporale lineare (l’una cresce,...
Sorpresa finale

Sorpresa finale

La letteratura di racconto si fonda spesso sulla “sorpresa finale”. Girando per un po’ di siti letterari (sarebbero quei siti dove aspiranti scrittori si fanno leggere da aspiranti critici, indipendentemente dalle capacità degli uni e degli altri), osservo che il finale a sorpresa viene adottato in un caso su due. Molto spesso, capita che la...
E' tornato Allen: Alelluia!

E’ tornato Allen: Alelluia!

Finalmente Woody Allen è riuscito a fare il film che aveva in mente da 40 anni: Midnight in Paris. Proprio perché stava realizzando la propria ossessione, ha trattato il tema con splendida leggerezza. Poco da aggiungere. La cosa migliore che abbia mai letto di Allen sono le 4 pagine di “Memorie degli anni ’20”, che...
Haiku (2)

Haiku (2)

Strade di fango: lampi inframezzano il cielo velato.
Intellettuali (1)

Intellettuali (1)

Molti mi chiedono perché ce l’ho – o sembro avercela – con gli intellettuali. Dopo essermi spiegato, di solito il dibattito trasla verso le possibili diverse interpretazioni di cosa ciascuno di noi intende con il termine. Mediando progressivamente tra la mia personale idea e quanto invece intendono gli altri, sto venendo progressivamente a scoprire che...
Perché le donne indossano le scarpe?

Perché le donne indossano le scarpe?

E’ una domanda che mi pongo da quando avevo 13 anni. Quando sarò Imperatore Galattico, il mio primo decreto sarà di far girare scalze le donne, almeno quelle con bei piedi. Per l’inverno farò studiare una calzatura calda ma trasparente. Tutte le fabbriche di smalto per unghie verranno rase al suolo nel giro di una...
Senta, Berger...

Senta, Berger…

A dodici anni ho fatto un sogno: stavo a Venezia, da qualche parte a Cannaregio, nella casa di mia zia. La casa si apriva direttamente su un canale ampio e luminoso. Era pomeriggio e c’era un sole che annunciava il tramonto. Avevo invitato alcuni compagni di classe, che si muovevano nell’ampio salone tra lo sventolio...
Privacy Policy