Immagini

Immagini

In certe immagini c’è qualcosa che mi risuona molto profondamente, basato su ricordi di cui non trovo l’origine. Ho provato ad analizzare, e c’è qualche elemento comune. Si tratta quasi sempre di architetture. L’architettura al tempo stesso è forte e debole. Forte, perché è un’affermazione di volontà. Debole, perché spesso...
Non capisco

Non capisco

Abbiamo tirato su Franco e Piero che avevano preso un giorno di ferie, come Pier Paolo. A Padova c’erano Andrea, Alberto e ancora Alberto, che tranne Alberto-1 che nol fa un casso immagino avessero preso un permesso pure loro. Roberto era arrivato prima, di mattina presto, ed era dovuto tornare...
Ciao Marco

Ciao Marco

Ci sono compagni di classe speciali, anche in una classe di per sé speciale. Uno di questi era Marco “Oscar Robertson” Zennaro, il ragazzo che sapeva sempre sorridere. Anche quando si ruppe una gamba a Lavarone, e io che lo prendevo in giro perché gli avevo detto che non sapeva...
Il Paese dei Balocchi

Il Paese dei Balocchi

Lo vedo negli scacchi e nelle freccette, ma certamente sarà valido anche altrove, magari in tutti gli sport. La sensazione è che i giocatori siano ostaggi, più che liberi professionisti. Ostaggi degli organizzatori, dei finanziatori e soprattutto di chi mette in piedi i circuiti, che in genere sono manager privati....
Fatidico italiano

Fatidico italiano

Ho visto Italia-Slovenia (3-1) e poi Serbia-Russia (3-2). Sembrano quasi due sport diversi. Serbi e russi giocano con una scioltezza molto superiore, le prendono e le danno in continuità, senza soffermarsi sui singoli episodi, festeggiando come se fosse la festa della Madonna o diperandosi davanti alla morte del gatto. Senz’altro...
Tipi AUC

Tipi AUC

La divertente e divertita frequentazione di un gruppo fb per ex ufficiali del Complemento come me mi sta facendo riconoscere attraverso i vari post e commenti dei suoi membri alcuni “tipi AUC”, che in realtà sono semplici tipologie di persone, che in più hanno fatto l’AUC. Proprio come durante il...
Latest entries
Il Barocco in musica

Il Barocco in musica

L’architettura barocca non mi è mai piaciuta, preferendo di gran lunga l’essenzialità del gotico. Ma per quanto riguarda la musica, il “mio” periodo è senz’altro il ‘700. Per qualche motivo trovo che la sensibilità, l’orecchio del XVIII secolo siano molto più moderni e vicini a noi (o magari solo a me) di quanto accadde prima...
Questioni araldiche

Questioni araldiche

Da quando la posta non fa più parte del quotidiano, non ricevo più i depliant delle società che ti promettono di risalire il tuo albero genealogico, solleticando la tua vanità con la possibilità tu discenda da qualche ducaprincipe. Gran peccato. Però, senza farti spendere un solo euro, ti posso assicurare che la possibilità che tu...
Binario 5

Binario 5

Da Vicenza, per andare a Roma prendevo il treno della notte, un Venezia-Roma Termini che passava per Padova all’1:10. In due anni sarò sceso non meno di 20 volte, per la fidanzata o gli esami all’università. Un paio di volte mi portò a Padova un mio maresciallo che abitava in provincia, per tutte le altre...
Il Bowie che non t'aspetti

Il Bowie che non t’aspetti

I documentari sui cantanti più celebri e celebrati di solito sono impostati su tre step: 1) il Nostro, forte di una volontà incrollabile e della grande fiducia sulla validità del proprio messaggio artistico, combatte contro il Nemico per vedere riconosciuto il proprio universale valore; 2) ci riesce; 3) divenuto icona mondiale, a) sparisce, b) muore,...
Alchimie

Alchimie

Fino a pochi anni fa snobbavo l’alchimia, relegandola a cartone animato (Merlino ne La spada nella roccia Disney) o a fissazione di qualche pseudo-esoterista un po’ tocco. Poi ho parlato con un’alchimista, o meglio appassionata della materia, che mi ha spiegato come la ricerca non sia solo in direzione del Lapis philosophorum. Va ammesso che...
Sul Gleno

Sul Gleno

La Val Camonica è buia e i locali dicono (beh, almeno una) che vi si parli un dialetto orchesco, tant’è che non serve la simultanea quando i sindaci locali conferiscono con gli emissari di Mordor. Del resto dal Paleolitico dopo l’ultima glaciazione qui vivevano i Camuni, quelli delle 300.000 iscrizioni rupestri sulle rocce e nelle...
Notarelle sui Mondiali

Notarelle sui Mondiali

La Germania è fuori e sarebbe stato scandaloso il contrario. Hanno giocato (perché, hanno giocato?) di merda. Così il livello tecnico del Mondiale diminuisce e bla bla, ma al fischio finale ero contento e mi son chiesto se dipendesse solo dal campo. No, la Germania mi sta sul cazzo in diversi ambiti: l’ipocrisia economica, la...
End

End

Mi sono vestito come pensavo volessi tu, per non spaventarti. Ho tirato fuori un sorriso che non è il mio, per non spaventarti. Ho parlato con un tono che non mi appartiene, per non spaventarti. Non ti sei spaventata per colpa mia: eri terrorizzata già da prima. Bob Dylan canta: “When you ain’t got nothing,...
G3

G3

Era una di quelle “cose da fare prima di morire“, come passeggiare per Copacabana o visitare i fiordi. Così l’ho fatta, contento di aver coinvolto anche mio figlio. Seconda fila, al centro: posto da ricchi. L’auditorium pieno ma non pienissimo, complici i prezzi e soprattutto il lunedì di pasquetta (un’altra data no, eh? ma lo...
Kramnik disse...

Kramnik disse…

Trovo questo twitter spettacolare, degno del post Botvinnik disse… E’ del MI Kostantin Kavutskiy, un giovane (1992) che gioca negli USA. Riassume mirabilmente l’atteggiamento di 4 scacchisti famosi: Caruana, Nakamura, Giri e Kramnik. Kramnik è un ex campione del mondo (quello che ha battuto Kasparov), nonché un “nonnetto” (ha 42 anni), che al momento sta...
Solvay 1927

Solvay 1927

Una delle foto più impressionanti e suggestive che abbia mai visto è il ritratto di gruppo della Conferenza di Solvay del 1927. Quell’anno l’argomento era “elettroni e fotoni”. L’elettrone era stato identificato nel 1897 (Thomson), il fotone nel 1905 (da Einstein), ma il nome era recentissimo (1926). Nel frattempo, erano successe diverse cose: la radioattività...
L'uomo per bene

L’uomo per bene

A 85 anni dalla salita al potere di Hitler e nonostante un intensificarsi degli studi del fenomeno nazista sotto ogni prospettiva possibile, anche guardando nuovi documentari, film e speciali mi rendo conto che alcuni esperti non sono poi così esperti e che l’italiano medio ha una grandissima confusione in testa. La principale riguarda il fatto...
Privacy Policy